1 suicidio ogni 65 minuti tra i soldati americani

Perché ogni 65 minuti un soldato americano veterano si suicida? In America nel 2013, si sono suicidati in 6.500 tra il personale militare  U.S., ma perchè così tanti suicidi?

Molti parlano di mistero, ed alcuni giornali complottisti ci stanno montando un caso, ma questo mistero sembra facilmente spiegabile ( anche se por ora, a livello ufficiale, non è stato detto niente).
E' lo stress post traumatico che deriva dal campo di battaglia, a creare questi disturbi psichiatrici, ma anche ( e sopratutto) un uso dissennato di medicine psichiatriche.

Se é vero che il Dipartimento di Difesa americano ha speso 2 miliardi di dollari in cure psichiatriche per i proprio soldati in 15 anni, è anche vero che all'interno di queste spese, ci sono le spese per farmaci.
Antidepressivi, stimolanti, "bombe" di tutti i tipi, sembra che vengano distribuite agli uomini al fronte senza troppi problemi dai medici al seguito delle truppe.
Pillole per rimanere svegli, pillole per dormire, pillole contro lo stress, pillole per essere reattivi al massimo...

1suicidio ogni 65 minuti tra i soldati americani
Secondo il Comitato di cittadini per i diritti umani, che si batte contro gli abusi della psichiatria, sarebbero proprio questo uso indiscriminato di farmaci che, uniti allo stress da campo di battaglia farebbero dei reduci dalle linee delle varie guerre in cui sono implicati gli States a fare di questi soldati delle vere e proprie mine vaganti, con problemi di insonnia, violenza e suicidio.

Nonostante ancora non vi siano studi scientifici approfonditi su questa questione, le evidenze di questo numero incredibile di suicidi, sono quantomeno allarmanti.

Noi italiani, possiamo lavarcene le mani in quanto non sono 'affari Nostri'?
Non proprio, perché essendo i militari italiani addestrati come tutti gli altri militari NATO, usando le stesse armi degli altri eserciti NATO, presto potrebbero subire la stessa politica di 'ricette facili' e di psicofarmaci per tutti, come sta avvenendo in USA.
fonte

Commenti