28 agosto 2014

Filled Under: ,

Ebola, OMS svela la verità: 20.000 possibili casi

L'Organizzazione Mondiale per la Sanità, inizia a dire le cose come stanno e proprio ieri ha dichiarato che in Africa Occidentale le persone contagiate dal virus Ebola potrebbero arrivare a 20 mila prima che l'epidemia si riesca a contenere.

Intanto, il numero di morti per Ebola, finora ufficiali  (al 26 Agosto 2014)  sono arrivati a 1.552, ma questa cifra potrebbe essere solo parziale.

Questo tipo di virus sembra meno aggressivo delle forme di Ebola finora conosciute, ed ha un tasso di mortalità del 52%.
L'OMS ci fa sapere che il numero di  contagiati ufficiali sono poco più di 3 mila, ma altre organizzazioni mediche locali fanno presente che ormai chi ha i sintomi dell'Ebola non lo dice, e non va in Ospedale.

Ebola: il fattore umano é sempre imprevedibile:

Ebola: possibili 20.000 contagiati
  • Come dicono alcuni esperti, i casi di Ebola ad oggi potrebbero essere il quadruplo di quelli dichiarati dall'OMS ( quindi superiori ai 15 mila ) , in quanto le persone infette hanno paura di morire dentro un ospedale o un centro di cura medico e non dichiarano il proprio stato.
  • Nonostante queste preoccupanti notizie, resta il fatto che é comunque difficile che il virus arrivi nei paesi occidentali, anche se non é escluso che qualche caso si possa verificare.
  • Una ditta farmaceutica, la  GlaxoSmithKline, ha dichiarato di avere un vaccino sperimentale che sta testando e che se dovesse funzionare già é pronta a farne una grande produzione.
  • Sempre secondo l'OMS in 6 - 9 mesi questo spaventoso virus dovrebbe essere debellato.

EBOLA NOTIZIE:

0 commenti:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

Scienza Italia é un Blog che ha come obiettivo quello di portare alla conoscenza di tutti, argomenti scientifici di difficile comprensione per chi non ha avuto una preparazione scientifica nella propria vita.

Tutti i contenuti di http://science.prezzon1.com/ possono essere utilizzati da altre testate o siti internet, giornali o televisioni a patto di citare sempre http://science.prezzon1.com/
come fonte inserendo obbligatoriamente un link o collegamento visibile a http://science.prezzon1.com/ oppure direttamente alla pagina dell'articolo citato.
In ogni caso, tutti i permessi relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a
http://sci-i.blogspot.com .
Scienza Italia
controlla e verifica la qualità dei siti a cui mettiamo i link, ma resta il fatto che Noi non siamo responsabili dei contenuti dei siti in collegamento della qualità o correttezza dei dati forniti da terzi.

Si riserva pertanto la facoltà di rimuovere informazioni ritenute offensive o contrarie al buon costume.