18 luglio 2014

Filled Under: , ,

Dieta dimagrante proteica Blackburn: Pro e Contro

Tra i metodi di dimagrimento più veloce, possiamo annoverare la dieta Blackburn, che prende il nome dal medico nutrizionista americano , capo del dipartimento nutrizionista all'Università di Harvard, George L. Blackburn.


Questa dieta si basa sull'assunzione di proteine preassimilabili ,  aminoacidi, fibre e vegetali, che vanno a sostituire completamente carboidrati e grassi, per un totale di circa 500 calorie giornaliere.
Dopo 2 o 3 giorni di questa dieta, il senso di fame svanisce e con il tempo si bruciano i grassi in eccesso, facendo la normale attività fisica quotidiana, per un dimagrimento che può arrivare anche a 7 o 8 chili in un mese  ( questi sono valori di esempio ).
Come le altre diete che in questo sito Scienza Italia proponiamo, va
Ditegli di studiare, a parte scherzi, questa é una dieta piuttosto famosa e state certi che Lui la conoscerà.
Dieta dimagrante proteica Blackburn

naturalmente prescritta da un medico, e se il vostro medico nutrizionista non la conosce?
Qual'é il segreto della dieta proteica , chiamata dieta Blackburn?
Immettendo nel corpo poche calorie, questo andrà in uno stato di chetosi  cioé come quando si é a digiuno.
Il corpo, sentendo che si è a digiuno ( ma in effetti non lo si é) inizierà a bruciare il grasso in eccesso, quello che ci fa sentire brutti, e che il Nostro corpo tiene come riserva di energia.
Quando il Nostro corpo è in chetosi, oltre al grasso, brucia anche la massa muscolare, e qui entrano in gioco le proteine che la dieta Blackburn ci fa prendere.
La massa muscolare non verrà bruciata proprio perchè assimiliamo proteine.
In pratica quindi, la dieta proteica funziona come liposuzione, proprio perché brucia il grasso in eccesso lasciando intatta la Nostra parte muscolare.

  • La dieta proteica si compone di 3 fasi:

  1. Nei primi 3 - 4 giorni si avrà un sensazione di fame: è l'effetto di ingerire meno calorie di quelle a cui il Nostro organismo é abituato, se riusciamo a superare questi primi giorni, abbiamo fatto un passo da gigante.
  2. Il senso di fame scompare e subentra un sensazione di euforia, stimolato dalla liposi e dai corpi chetonici
  3. Il mantenimento inizia quando finisce la dieta vera e propria, bisognerà cioè iniziare a seguire una dieta bilanciata, cosa che probabilmente, fino a quel momento non abbiamo mai fatto in vita Nostra.
  • Vantaggi: Se si segue in maniera scrupolosa questa dieta, si riesce a bruciare molto grasso in poco tempo, naturalmente, come ogni dieta, bisogna essere seguiti da un medico dietologo, che potrà darci gli esatti dosaggi delle cose da mangiare e quando assumerle, basandosi anche sul Nostro stile di vita, oltre che le Nostre misure, età ed eventuali patologie congenite. Passati i primi 3 o 4 giorni il senso di fame non si sente.
  • Svantaggi: Se siamo persone poco costanti é una dieta sconsigliabile, basta infatti immettere nell'organismo una quantità di carboidrati 'una tantum' che tutti i benefici della dieta proteica scompariranno in pochi giorni.

Diete dimagranti:

1 commenti:

  1. Ragazza davvero molto carina! Bello il piercing all'ombelico e il tatuaggio sulla schiena!

    RispondiElimina

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

Scienza Italia é un Blog che ha come obiettivo quello di portare alla conoscenza di tutti, argomenti scientifici di difficile comprensione per chi non ha avuto una preparazione scientifica nella propria vita.

Tutti i contenuti di http://science.prezzon1.com/ possono essere utilizzati da altre testate o siti internet, giornali o televisioni a patto di citare sempre http://science.prezzon1.com/
come fonte inserendo obbligatoriamente un link o collegamento visibile a http://science.prezzon1.com/ oppure direttamente alla pagina dell'articolo citato.
In ogni caso, tutti i permessi relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a
http://sci-i.blogspot.com .
Scienza Italia
controlla e verifica la qualità dei siti a cui mettiamo i link, ma resta il fatto che Noi non siamo responsabili dei contenuti dei siti in collegamento della qualità o correttezza dei dati forniti da terzi.

Si riserva pertanto la facoltà di rimuovere informazioni ritenute offensive o contrarie al buon costume.