Virus Ebola sfuggito al controllo medico: possibilità di casi in Europa

Il Virus Ebola é sfuggito al controllo medico, possibilità di casi in Europa
Questa epidemia di Ebola ha già fatto
400 morti nell'Africa occidentale.

Era il 24 Marzo scorso quando abbiamo dato la notizia dell'allarme Virus Ebola, con un'epidemia concentrata in alcuni villaggi della Sierra Leone.

Oggi arriva la conferma dall'OMS che il virus Ebola ha superato la Sierra Leone, dove si sperava di circoscriverlo, e ora l'epidemia interessa tutta l'Africa occidentale.
In Italia quando le prime notizie sull'epidemia di ebola in corso sono arrivate, era tempo di elezioni e anche questo argomento è stato politicizzato:
  • dalla destra xenofoba che asseriva che presunti casi di ebola erano già in Italia, portati da dei clandestini,   
  • dalla sinistra perbenista che ci rassicurava dicendo l'epidemia era circoscritta alla Sierra Leone e che sarebbe stato impossibile si fosse allargata.
Avevano torto tutti e due, naturalmente: il Virus dell'Ebola é uno dei virus più pericolosi scoperti dall'uomo: è molto aggressivo per l'essere umano, può avere un'incidenza mortale altissima e se contratto porta ad una febbre emorragica dolorosissima.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità fa sapere che finora i morti in Africa superano le 400 unità, e i loro esperti dicono :
" Che qualche caso importato si verifichi in Europa non é da scartare."

Come posso capire se ho contratto il Virus dell'Ebola?

  • La sintomatologia iniziale comprende febbre alta (almeno 38,8 °C), cefalea, mialgia, artralgia, dolori addominali, astenia, faringite, nausea e vertigini [fonte]

Come si trasmette l'Ebola:

  • Tra gli esseri umani, il virus viene trasmesso mediante il contatto diretto con i fluidi corporei infetti, oppure, in minor proporzione, per via epidermica o per contatto con le membrane mucose. Il periodo di incubazione può variare dai 2 ai 21 giorni, ma generalmente è di 5–10 giorni.

  1. Virus Ebola Aggiornamenti

"Ormai non è più un focolaio limitato ad alcuni paesi, ma una crisi subregionale che richiede un intervento di Governi e partner - spiega in un comunicato Luis Sambo, Direttore Regionale dell'OMS per Africa, che ha convocato la riunione per il 2 e 3 luglio in Ghana -. L'Oms è seriamente preoccupata per la trasmissione tra paesi confinanti e per la potenziale ulteriore diffusione internazionale. C'è un bisogno urgente di intensificare gli sforzi''. Nei paesi colpiti dal virus, Liberia, Sierra Leone e Guinea, i casi dall'inizio dell'anno sono 635 con 399 decessi

Commenti