Energia da Fusione Nucleare sempre più vicina

Nel novembre del 1952 gli Stati Uniti fecero scoppiare la prima bomba a fusione nucleare.

Dopo 62 anni ancora si é lontani dal riuscire a controllare questa incredibile potenza della natura (che fa brillare le stelle compreso il Nostro Sole),  ma la nuova Era della Fusione Nucleare potrebbe seriamente cambiare la Nostra civiltà, facendoci fare un balzo in avanti  incredibile a livello tecnologico.

E' notizia di ieri che in America è riuscito con successo un esperimento che ci avvicina di un altro passo verso l'era della fusione nucleare:

Una piccola quantità di oro è stata bombardata da dei raggi laser; questa a sua volta ha rilasciato energia sotto forma di raggi X, che ha innescato una piccola quantità di idrogeno; qui gli atomi si sono fusi insieme rilasciando una notevole quantità di energia.

Fusione nucleare sempre più vicina
Fusione nucleare da reazione
trizio e deuterio
Si perde massa e si rilascia energia, é questa il semplice modo di lavorare della fusione nucleare.
E=MC2, come diceva il buon caro vecchio Einstein.

Ma perché la Nostra civiltà potrebbe riuscire a trarre degli enormi vantaggi da questa forma di energia?
L'energia prodotta sarebbe di notevolissima quantità, e questo potrebbe portare ad una vera e propria rivoluzione tecnologica, ad esempio mandando in pensione il petrolio come principale  fonte di energia.
Innanzitutto quando si parla di energia atomica, si parla anche di scorie radioattive, e con la fusione nucleare queste sarebbero prodotte in quantità infinitamente minore.

Quando arriveremo alla fusione nucleare?

  • Secondo alcune previsioni arriveremo alle primi impianti di fusione nel 2050, ma solo alcune decine di anni dopo questi saranno realmente fruibili.

Commenti