24 settembre 2013

Filled Under:

Curiosity ha trovato acqua antica su Marte

Curiosity ha trovato acqua su Marte
Curiosity al lavoro su Marte
Credit: NASA/JPL-Caltech
Il rover della NASA , Curiosity, ha trovato ancora più prove dell'esistenza di acqua su Marte in antichità, questa volta nel corso di una recente fermata lungo la strada verso un enorme montagna del pianeta rosso.

Il rover Curiosity ( che pesa 1a tonnellata), si era fermato ad esaminare alcune rocce alla fine della scorsa settimana, facendo la prima delle cinque fermate pianificate prima di arrivare al  Monte Sharp, alto 5, 5 km. La pausa è stata proficua, infatti Curiosity ha trovato ulteriori segni di acqua di tanto tempo fa, hanno detto i ricercatori.
"Abbiamo esaminato ciottoli di roccia arenaria depositata dall' acqua che scorreva sulla superficie, e antiche vene d'acqua che hanno lasciato delle fratture nella roccia," .
Il membro del team Curiosity, Alba Sumner, della Università della California, Davis, ha detto in una dichiarazione. "Sappiamo che le vene sono più giovani rispetto alla pietra arenaria, perché hanno scavato attraverso di essa, ma sembrano essere riempito con dei granuli come l'arenaria."
Ricordiamo che secondo alcune recenti analisi di Curiosity non c'é  vita su Marte, questo perché non è stato trovato metano a sufficenza, infatti anche se vi fossero presenti dei microorganismi questi avrebbero formato metano, un sogno sfumato  per tutti quelli che speravano che la vita nello spazio fosse a portata di mano, cioè su Marte.
Source

0 commenti:

Posta un commento

TU COSA NE PENSI ? SCRIVI LA TUA OPINIONE:
Il Vostro commento sarà pubblicato subito appena approvato.
Commenti Offensivi o Spam non verranno pubblicati.

Metti la spunta a 'Inviami notifiche', per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.

Scienza Italia é un Blog che ha come obiettivo quello di portare alla conoscenza di tutti, argomenti scientifici di difficile comprensione per chi non ha avuto una preparazione scientifica nella propria vita.

Tutti i contenuti di http://science.prezzon1.com/ possono essere utilizzati da altre testate o siti internet, giornali o televisioni a patto di citare sempre http://science.prezzon1.com/
come fonte inserendo obbligatoriamente un link o collegamento visibile a http://science.prezzon1.com/ oppure direttamente alla pagina dell'articolo citato.
In ogni caso, tutti i permessi relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a
http://sci-i.blogspot.com .
Scienza Italia
controlla e verifica la qualità dei siti a cui mettiamo i link, ma resta il fatto che Noi non siamo responsabili dei contenuti dei siti in collegamento della qualità o correttezza dei dati forniti da terzi.

Si riserva pertanto la facoltà di rimuovere informazioni ritenute offensive o contrarie al buon costume.